Grupo Costanera e l’acqua di Santiago: necessità e virtue

Santiago
Torna alla pagina precedente
09 set 2021
TEMPO DI LETTURA: 2 min
Un importante progetto di innovazione infrastrutturale ha cambiato il volto di Santiago, anche grazie a parchi pubblici con sistemi di irrigazione tecnologicamente avanzati che dimezzano il consumo di acqua.

A Santiago del Cile vivono oltre sei milioni di persone, un terzo della popolazione dell’intera nazione. Adagiata lungo le rive del fiume Mapocho, la capitale cilena è una città dalla vita frenetica e vivace, capace di sposare tradizione e innovazione, di rinnovarsi profondamente cambiando dettagli. È successo nel caso della gestione dell’acqua nei parchi pubblici, aree fondamentali per la qualità della vita e la sostenibilità di una metropoli così importante: implementando un sistema di irrigazione avanzato negli spazi verdi di sua gestione, Grupo Costanera ha dimezzato il consumo di acqua. Traguardo che l’esiguità e la rarità delle precipitazioni piovose nella zona rendono assai più rilevante di quanto possa apparire.

Le risorse idriche: una delle sfide di Santiago
Una viabilità vivace e caotica da domare, la domanda di spazi, la disponibilità di risorse: la capitale cilena – come ogni metropoli contemporanea - è alla quotidiana ricerca di modelli di vita e sviluppo che assicurino una crescita equilibrata e responsabile nel lungo periodo, sul fronte sociale, economico e ambientale.

La gestione delle risorse idriche a Santiago del Cile è critica e cruciale: la geografia della regione e una media annuale di 300 mm di precipitazioni annue (in Italia la media è di 1162 mm), concentrati in tre soli mesi e con un trend di ulteriore riduzione negli ultimi anni, rende l’acqua una risorsa da non sprecare.

Irrigazione hi-tech per aree verdi che pensano al futuro
Con sette grandi interventi infrastrutturali, tra il 2014 e il 2020 il programma Santiago Centro Oriente (inserire link alla storia relativa) – portato avanti da Costanera Norte, principale concessionaria del gruppo che gestisce oltre 40 km di autostrada che attraversano la capitale – ha cambiato volto alla città, migliorando sensibilmente la qualità della vita cittadina.

Con l’obiettivo di fluidificare il traffico e migliorare la qualità della vita cittadina, la rete autostradale metropolitana ha conosciuto una vera e propria rivoluzione: aree prima congestionate dal traffico sono state trasformate in giardini, piazze e aree verdi destinate all’uso dei cittadini.

Grupo Costanera ha riqualificato oltre 175 ettari di territorio realizzando giardini e parchi direttamente inseriti nel tessuto cittadino . La qualità della vita è nettamente migliorata e l’uso responsabile dell’acqua per l’irrigazione  garantisce un cambiamento sostenibile.

Gli anni di lavoro hanno consentito di recuperare e mettere a disposizione della cittadinanza ben 175 ettari di aree verdi. Grupo Costanera ne gestisce direttamente 150 ettari con quasi 85.000 tra alberi e arbusti (per una densità di oltre 550 unità per ettaro) , seguendo elevati criteri di sostenibilità ambientale.

Massima attenzione è stata dedicata al tema del consumo idrico, ridotto al minimo grazie all’utilizzo di un sistema di irrigazione digitalizzato che ottimizza l’approvvigionamento d’acqua e massimizza l’efficienza di erogazione.

Il vantaggio concreto dell’innovazione: consumi idrici dimezzati
Quanto vale l’innovazione? Nel caso della gestione degli spazi verdi di Santiago del Cile, parecchio. L’utilizzo di tecnologie all’avanguardia permette alla società Costanera Norte di utilizzare in media 2,4 litri/mq al giorno per l’irrigazione dei parchi pubblici che ha in gestione.

Grupo Costanera, per l’irrigazione delle aree verdi che ha in gestione, utilizza la metà dell’acqua impiegata negli altri parchi cittadini.

Un risparmio notevole, soprattutto da un punto di vista ambientale, se si confronta il dato con i 5 litri/mq di consumo medio per la gestione pubblica del parco della riva sud del fiume Mapocho e si considerano le scarse precipitazioni che si registrano a Santiago.

Con l’innovazione del sistema di irrigazione, Grupo Costanera ha saputo trasformare in virtù la necessità della battaglia agli sprechi idrici.