Aeroporti di Roma: un pioniere e un leader nella cultura dell’innovazione

Aeroporti di Roma: un pioniere e un leader nella cultura dell innovazione
Torna alla pagina precedente
31 ago 2021
TEMPO DI LETTURA: 2 minuti
Innovazione per noi significa guidare la trasformazione delle infrastrutture per anticipare le nuove esigenze e modalità di mobilità, ponendo l'accento e l'attenzione al tema della sostenibilità delle soluzioni realizzate. Siamo convinti che l'innovazione cambierà profondamente il modo in cui le persone si sposteranno, ed è per questo che la poniamo come leva strategica del nostro modo di fare business.

La nostra controllata Aeroporti di Roma (ADR) realizza la strategia del Gruppo Atlantia, facendo dell’innovazione uno dei pilastri della loro strategia per garantire un viaggio sicuro e confortevole per i passeggeri. ADR si fa promotore dell’innovazione, assumendo il ruolo di leader nel settore aeroportuale nel diffondere la cultura dell’innovazione. Per esempio, a luglio 2021 Aeroporti di Roma e Aena hanno firmato il primo Memorandum of Understanding (MoU) incentrato sull'innovazione tra due operatori aeroportuali internazionali, creando il network “Airports for Innovation”. Questa alleanza ha lo scopo di adattare l’esperienza in aeroporto alle nuove aspettative dei passeggeri, cambiate drasticamente per via della diffusione del Covid-19, e orientate verso il massimo livello di salvaguardia della salute e sicurezza. In questo contesto, ADR e Aena hanno deciso di puntare sull'accelerazione dell'implementazione delle nuove tecnologie e dei processi digitali per consentire al proprio pubblico di fruire dei servizi aeroportuali in modalità sicura e contactless individuando soluzioni innovative che possano coprire l'intera esperienza dei passeggeri nel contesto post-pandemia. 
Inoltre, ADR da giugno 2021 è membro di Aeroporti 2030, la nuova associazione che raggruppa gli scali di Roma Fiumicino, Roma Ciampino, Venezia, Treviso, Verona, Brescia,  con l’obiettivo di rafforzare e promuovere l’innovazione, digitalizzazione e sostenibilità ambientale degli aeroporti italiani. Per i 5 scali, che insieme rappresentano circa il 40% del traffico italiano, è divenuto infatti prioritario imprimere una svolta radicale al sistema, partecipando proattivamente al cambiamento in atto. Sempre di più, ADR ha colto la necessità di proiettarsi verso una visione innovativa che garantisca il decollo della connettività del futuro, abbandonando gli stereotipi del passato.
Per trasmettere il suo ruolo di leader dell’innovazione nel settore aeroportuale ai suoi passeggeri, ADR punta sull’adozione delle più recenti innovazioni tecnologiche. Per esempio, ADR ha da poco adottato l’uso delle ultime tecnologie nel mercato dei sistemi di accettazione e imbarco dei viaggiatori, che prevedono l’identificazione biometrica del volto dei passeggeri per rendere il loro transito in aeroporto più agevole, rapido e sicuro. Questo progetto, in partnership con Delta Air Lines e in collaborazione con Sita, fornitore globale di tecnologie per il settore del trasporto aereo, prevede l’installazione presso alcune aree dello scalo di apparati in grado di rilevare le caratteristiche biometriche del volto dei passeggeri per garantirne l’identificazione acquisendo temporaneamente le informazioni contenute nei documenti di riconoscimento e sulle carte di imbarco.