Consolidiamo la nostra posizione nella “B-list” di CDP per la lotta al cambiamento climatico

Blist
Torna alla pagina precedente
22 dic 2022
TEMPO DI LETTURA: 3 minuti
Con l’aggiornamento 2022 del rating CDP Climate, il nostro Gruppo ottiene una valutazione in netta crescita rispetto al 2021, migliorando 9 degli 11 parametri di valutazione, 6 dei quali raggiungono il massimo livello Leadership (A/A-).

CDP è la più importante piattaforma per monitorare le azioni a contrasto del cambiamento climatico promosse da circa 20.000 fra istituzioni, stati, città e imprese a livello mondiale.

ll contrasto al cambiamento climatico è una sfida globale e urgente che richiede collaborazione fra il settore pubblico e privato.  Il nostro impegno si concentra su due fronti: lo sviluppo di infrastrutture sostenibili che abilitino la transizione energetica verso una mobilità a basse emissioni di CO2 per la collettività e la decarbonizzazione dei processi e attività del nostro Gruppo.

Siamo stati apripista in Italia per quanto riguarda la programmazione trasparente delle iniziative per contrastare il cambiamento climatico, sottoponendo al voto degli azionisti il nostro piano di decarbonizzazione (cd. “Say on Climate”), che punta ad azzerare le emissioni dirette di CO2 entro il 2040 e a promuovere la decarbonizzazione delle attività economiche lungo tutta la catena del valore in ambito autostradale, aeroportuale e dei servizi alla mobilità. Il piano ha ricevuto > 98% di voti favorevoli, un consenso in assoluto fra i più alti registrati nelle assemblee europee che si sono espresse, nella stagione assembleare 2022, sulla medesima tematica. 

Nel 2022 la centralità dei temi ESG per la strategia di impresa è stata rafforzata anche dall’adozione del framework di finanza sostenibile (Sustainability-Linked Financing Framework) che sancisce la piena integrazione della sostenibilità nella strategia di finanziamento aziendale, in un contesto di crescente rilevanza di queste tematiche per i mercati dei capitali globali.