Aeroporti di Roma inaugura la nuova Area di Imbarco A: una infrastruttura completamente “green”

aia
Torna alla pagina precedente
18 mag 2022
TEMPO DI LETTURA: 1min
Oggi Aeroporti di Roma - una nostra Asset Company - ha inaugurato all’aeroporto Leonardo da Vinci a Fiumicino la nuova Area di Imbarco A, un’infrastruttura all’avanguardia di circa 37.000 mq, destinata ai voli Schengen e domestici.

All’evento, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il Presidente dell’ENAC, Pierluigi Di Palma, il Sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, il Sindaco della Città Metropolitana di Roma Capitale, Roberto Gualtieri, il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini.

Il nuovo Molo è caratterizzato da soluzioni innovative e di tutela ambientale e, grazie ai 23 gate, di cui 13 dotati di pontili per l’imbarco, consentirà di ospitare ulteriori 6 milioni di passeggeri in partenza ogni anno. L’infrastruttura, si inquadra nel progetto di sviluppo aeroportuale di Aeroporti di Roma e nel percorso orientato alla sostenibilità e all’innovazione del nostro Gruppo, il cui focus è realizzare investimenti che consentano la transizione energetica dei nostri asset, attivando al tempo stesso un loro forte upgrade tecnologico. 

L’opera si compone di due grandi strutture: un innovativo molo dedicato a oltre 100 le destinazioni Schengen e domestiche e un’esclusiva galleria commerciale con oltre 6.000 mq di spazi dedicati al retail e al food & beverage d’eccellenza, tutti servizi in linea con il primato raggiunto da ADR nell’apprezzamento dei passeggeri, certificato dall’ente internazionale Airport Council International e ottenuto dallo scalo per ben 5 anni consecutivi. Per promuovere la classicità romana e la conoscenza del valore storico-artistico del territorio dove opera l’aeroporto di Fiumicino, le due grandi aree sono connesse tra loro da un corpo unico lungo il quale sono esposte 7 opere originali del Parco Archeologico di Ostia Antica.  

L’infrastruttura all’avanguardia e sostenibile è composta da un numero significativo di finger che consentiranno fin da subito una notevole riduzione dell’uso di autobus in pista, con benefici sia sulla qualità del servizio sia sulla riduzione di emissioni di CO2. Tutti i gate sono inoltre dotati di nuova tecnologia “touchless”, che consente al passeggero di eseguire autonomamente e in velocità le procedure di boarding. Sulla copertura del Molo è stato realizzato un impianto fotovoltaico con pannelli in silicio monocristallino, che alimenteranno l’infrastruttura, rendendola “autonoma”. Tutto il progetto, di notevole pregio architettonico, è “Made in Italy”, in quanto è stato sviluppato dallo staff di architetti e ingegneri di ADR Ingegneria. Le forme classiche, unite alla trasparenza e al massimo impiego di luce naturale, forniscono al passeggero l’impressione di trovarsi al centro delle piste. Inoltre, per il Molo A è in corso la certificazione secondo il protocollo Internazionale “Leed” – (Leadership in Energy and Enviromental Design) livello Gold per la progettazione, costruzione e gestione di edifici sostenibili. Questo livello di certificazione denota come l’infrastruttura sia stata concepita e realizzata per avere un impatto ambientale assolutamente ridotto. Un’attenzione particolare è stata prestata alla scelta degli impianti e materie prime, con sistemi per il trattamento climatico tramite pannelli radianti a pavimento, controllo dei parametri di temperatura e umidità in ambiente, e alla scelta dei materiali e dei componenti di arredo: tutta l’illuminazione artificiale è stata, infatti, realizzata con innovative tecnologie LED.