Il percorso di trasformazione

In questa sezione sono sintetizzate le principali azioni messe in campo dal 2019 in termini di modifiche di governance organizzazione e gestione. Sono inoltre state raccolte le principali tappe del percorso di trasformazione messo in campo dalla non più attuale Asset Company Autostrade per l’Italia (ASPI) ceduta il 5 maggio 2022.

Negli ultimi due anni, Atlantia ha favorito e stimolato il processo di change management e di trasformazione di Autostrade per l’Italia, supportando, in qualità di azionista, il processo di discontinuità portato avanti dalla concessionaria. A sua volta Atlantia ha avviato un profondo piano di trasformazione interna, dal punto di vista sia dei valori fondanti che del business: innovazione, sostenibilità e semplificazione della vita quotidiana sono le direttrici che guidano il Gruppo nella creazione di valore. La holding ha completamente rinnovato il proprio board, così come il management, e ad oggi detiene il primato, tra le società quotate in Italia, per numero di donne in posizione di leadership, mentre circa un terzo della propria forza lavoro è composto da under 30. A giugno 2021 Atlantia ha raggiunto un accordo preliminare con il Consorzio Cdp, Blackstone e Macquarie per la cessione della propria quota in ASPI, che è stato finalizzato a maggio 2022. Sempre a giugno 2021, ha reso note al mercato le sue nuove linee guida di sviluppo strategico, che prevedono investimenti nei settori in cui la società è leader (autostrade, aeroporti, digital payments), così come in nuove aree adiacenti e tra loro sinergiche: sistemi di trasporto intelligente, elettrificazione/rinnovabili, ferrovie, mobilità. Altrettanto importanti sono le linee d’azione di più ampio respiro, che traguardano gli obiettivi e le ambizioni sociali e ambientali al 2030. In particolare, il piano di lungo termine per la decarbonizzazione, l’accelerazione sugli impegni in materia di gap di genere, un rafforzato impegno per la sicurezza nelle attività lavorative, la promozione di un modello di cittadinanza attiva e di condivisione del valore creato con i dipendenti e con le comunità in cui Atlantia opera.

Le ultime novità:
  • Climate change – nell’ultimo Investor day di marzo 2022, la holding ha annunciato un impegno di elevata responsabilità mai portato prima avanti da un’azienda italiana sul fronte della sostenibilità. Si tratta della presentazione al voto consultivo dell’Assemblea dei Soci avvenuta alla fine di aprile 2022 del Piano di Transizione Climatica (CAP) di Gruppo, con ambizione net zero per le emissioni dirette di C02 al 2040 (FONTE)  che è stato approvato con il 98,2% dei voti favorevoli. Il Gruppo conferma e rinnova il suo impegno al successo sostenibile, integrando la sostenibilità nel business.
  • WeEconomy – E’ stata proposta all’Assemblea dei Soci anche l’adozione di uno schema di azionariato diffuso per favorire la partecipazione azionaria dei dipendenti in modo strutturale e continuativo nel tempo, quale attestazione del ruolo chiave dei lavoratori nel conseguimento dei risultati aziendali, rendendoli compartecipi della creazione di valore e rafforzandone il senso di appartenenza.

  • Cambio del management – presentazione delle dimissioni del precedente AD di Atlantia a settembre 2019 (FONTE) e nomina del nuovo AD a gennaio 2020 (FONTE); 80% del top management di Atlantia variato da marzo 2020 a luglio 2021 (FONTE).
  • Chiarezza sulle responsabilità – nel corso del 2020 cancellazione di tutte le posizioni di "dual role" tra Atlantia e le sue controllate e creazione di strutture organizzative autonome a livello di controllata (Finanza e Amministrazione, Internal Audit, Risk Management, Sostenibilità) (FONTE).
  • Indipendenza del CdA – il 73% degli amministratori è indipendente e il 92% dei membri dei comitati del CdA è indipendente (comitato rischi e governance aziendale, comitato sostenibilità, comitato nomine e remunerazione, comitato operazioni con parti correlate) (FONTE). Per il rinnovo del CdA per il triennio 2022-2024, la società ha emanato un parere di orientamento agli azionisti (FONTE). 
  • Procedure di governance rafforzate – miglioramento del sistema di governance per renderlo pienamente conforme al Codice di Corporate Governance italiano emesso da Borsa Italiana (FONTE). Dal 2020 è stata adottata una nuova serie di politiche, tra cui i regolamenti del Consiglio, i regolamenti dei comitati, la nuova politica di remunerazione (sostenuta da oltre il 98% degli azionisti tramite un voto vincolante) (FONTE), linee guida in materia di diversità ed inclusione (FONTE), la nuova politica di investimento responsabile (FONTE), la nuova politica di engagement (FONTE), un nuovo piano di sostenibilità con previste metriche e obiettivi incorporati nel processo di creazione del valore e pienamente divulgati al mercato, il rinnovo del codice etico (FONTE) e il protocollo di responsible lobbying (FONTE).
  • Engagement degli shareholder - consultazione degli azionisti sugli step rilevanti per la cessione di ASPI e adozione di una nuova politica di coinvolgimento degli azionisti e degli stakeholder.

  • Gestione dei rischi incorporata nei processi aziendali – dal 2020, adozione di un nuovo modello di Enterprise Risk Management (ERM), adottato dalle principali società operative, nomina di un nuovo Risk Officer a diretto riporto del CEO di Atlantia, istituzione di funzioni di gestione dei rischi nelle principali società operative e di comitati endoconsiliari dei rischi per supervisionare l'efficace funzionamento dei sistemi di controllo interno (FONTE e FONTE). Inoltre, sono state adottate metriche di gestione del rischio legate ai sistemi di remunerazione variabile per rafforzare ulteriormente la cultura del rischio all'interno dell'organizzazione.
  • Maggiore trasparenza sulle performance – divulgazione dei dati sul traffico settimanalmente da marzo 2020 per fornire a tutti gli stakeholder informazioni tempestive e dettagliate sulle prestazioni del traffico di tutte le attività del gruppo in tutto il mondo durante la pandemia. Inoltre, è stato fornito, a partire dal bilancio 2020 e con aggiornamento trimestrale, l’orientamento per l'intero anno sul traffico (sia stradale che aeroportuale), ricavi e FFO. Dal gennaio 2022 la divulgazione proseguirà con la pubblicazione dei dati di traffico mensile.
  • Integrità ed etica – ridefinizione delle regole etiche di condotta e delle politiche interne per sorvegliare eventuali violazioni delle leggi, del codice etico e di altre politiche aziendali adottate nel 2020.
  • Maggiore sorveglianza – dal 2020, adozione di una nuova politica e comitato di whistleblowing e di un meccanismo di segnalazione per Atlantia e le sue controllate (FONTE).
  • Integrità e audit di terze parti – dal 2019, affidamento a KPMG Advisory SpA - Forensic Services - e Ramboll Denmark A/S, società di ingegneria leader a livello mondiale con comprovata esperienza nella gestione degli asset e nella gestione e manutenzione di grandi opere infrastrutturali, di condurre un audit indipendente per verificare la corretta applicazione delle procedure interne da parte delle società controllate e dei dipendenti interessati. Inoltre, SGS Italia SpA, società controllata da SGS SA, leader mondiale nell'ispezione, verifica, analisi e certificazione nei principali settori industriali, è stata incaricata di effettuare una valutazione della qualità e idoneità del framework metodologico e dei sistemi procedurali. Atlantia ha seguito da vicino i risultati delle attività di audit, che sono stati messi a disposizione degli organi inquirenti. 
  • Walking the talk in ESG – il nostro primo piano ESG a livello di gruppo, con metriche e obiettivi integrati nel processo di creazione del valore, è stato adottato dal CdA a febbraio 2021 ed è completamente divulgato al mercato (FONTE). All'inizio del 2021 è stato istituito un comitato endoconsiliare che monitora le tematiche ESG e ogni controllata ha definito piani a medio e lungo termine allineati alle ambizioni sociali e ambientali di Atlantia, che sono in fase di divulgazione al mercato (si veda un esempio qui: FONTE). Il rating ESG di Atlantia da parte di importanti soggetti come MSCI, Sustainalytics, Moody’s, Refinitiv, Bloomberg e FTSE4Good è migliorato sistematicamente (FONTE), riconoscendo così il miglioramento del nostro track record. Crediamo che si debba considerare il fatto che una gestione proattiva dei temi ESG e dei rischi correlati, renda l'azienda più resiliente e, come tale, ci aspettiamo un impatto positivo anche sul rischio di credito.  Alcuni esempi recenti del nostro track record relativo al piano ESG includono: l’accreditamento da parte dei nostri cinque aeroporti per la loro roadmap @2030 sulla neutralità delle emissioni di carbonio (solamente 12 aeroporti al mondo, ad oggi, hanno ricevuto la certificazione) (FONTE); l’adozione di una politica di investimento responsabile che definisce il nostro approccio nell'impiego di capitale volto a generare valore per gli azionisti e gli altri stakeholder (FONTE); il lancio recente di un programma di give-back attraverso il quale i dipendenti della holding sono invitati a dedicare sistematicamente ogni anno 10 giorni del loro tempo lavorativo retribuito in attività sociali a beneficio della comunità (FONTE) – si tratta del primo programma di questa portata adottato da una società italiana; la definizione di un Piano di Transizione Climatica (CAP) a livello di gruppo, con obiettivi di riduzione delle emissioni dirette ed indirette (fonte)

A giugno 2021, Atlantia ha sottoscritto con il Consorzio costituito da CDP Equity S.p.A., The Blackstone Group International Partners LLP e Macquarie European Infrastructure Fund 6 SCSp l’accordo per la cessione dell’intera partecipazione detenuta in Autostrade per l’Italia (FONTE).
Ad ottobre 2021, il MIMS ha sottoscritto un accordo con ASPI in opere per la Liguria per 3,4 miliardi, a completo carico della società. (FONTE) Successivamente, a marzo 2022, la Corte dei Conti, a seguito del via libera del CIPESS all’accordo con il Governo, ha espresso parere favorevole alla cessione.
Nel giorno 30 marzo 2022 è stata firmata dal MIMS e MEF l’approvazione dell’Atto Aggiuntivo della convenzione (FONTE), con cui il processo di cessione può dirsi sostanzialmente concluso. 
Dopo il reinvio alla Corte dei Conti per la registrazione, è avvenuto il closing definitivo della transazione il giorno 5 maggio 2022.​​​​​ (FONTE)

Nel periodo 2019-2022, Autostrade per l’Italia ha attraversato un profondo e costante processo di trasformazione, che ha interessato tutte le aree di business, con un focus particolare sulle modalità di controllo, gestione e manutenzione delle infrastrutture. La concessionaria autostradale dal dicembre 2019 ha completamente riformato i sistemi di sorveglianza della rete, affidando tali attività ad assessor specializzati e indipendenti di rilievo internazionale Bureau Veritas, Proger, Tecno Piemonte e Tecnolab tramite una gara pubblica europea. Da febbraio 2020, sono anche stati introdotti standard particolarmente avanzati per il monitoraggio e la sorveglianza delle gallerie, mutuando la best practice del CETU (Le Centre d’Etudes Des Tunnels del governo francese). In generale, le novità introdotte da ASPI sul fronte della sorveglianza e della manutenzione delle infrastrutture (ponti, viadotti, gallerie) hanno contribuito a un complessivo miglioramento della sicurezza dell’intero comparto autostradale, essendo state recepite – e ulteriormente migliorate – nella normativa tecnica del settore (FONTE). Il nuovo Piano Economico e Finanziario di ASPI, approvato dal Governo, ha previsto 7 miliardi di manutenzione e potenziamento delle infrastrutture di rete entro la fine della concessione. La sostanziale totalità del management della concessionaria autostradale è stata cambiata - 23 dei 31 ex dipendenti ASPI sotto indagine nel procedimento del Ponte Morandi sono stati licenziati per la violazione delle regole etiche della società, mentre gli 8 dipendenti rimanenti sono stati destinati ad altri incarichi all'interno del Gruppo autostradale - con l’inserimento di nuove professionalità tecniche provenienti anche da grandi realtà internazionali. Per quanto riguarda il fronte ligure, ASPI ha risarcito, in anticipo, la sostanziale totalità dei danni diretti, con un’attenzione doverosa e particolare ai famigliari delle vittime (FONTE– risposta a domanda n. 4). Nell’ambito di un accordo transattivo raggiunto con il Governo, ASPI ha stanziato 3,4 miliardi di euro di risorse che saranno impiegate per lo sviluppo infrastrutturale e dei servizi di mobilità di Genova e dell’area Ligure certificato da un decreto ministeriale emanato dal MIMS in data 30 marzo 2022. ASPI ha inoltre presentato una richiesta di patteggiamento al procedimento in corso a Genova per il Ponte Morandi, al momento accolto dalla parte inquirente, per quanto riguarda le responsabilità amministrative relative alla normativa 231. Infine, l’applicazione del nuovo piano industriale impegna l’azienda anche nello sviluppo tecnologico dei servizi di mobilità sostenibile, ad esempio attraverso l’elettrificazione della rete secondo quanto stabilito dalla normativa Ue. 
Il 5 maggio 2022 si è conclusa la cessione dell’asset Autostrade per l’Italia al consorzio formato da Cdp (51%), Blackstone (24,5%) e Macquarie (24,5%).

Dati e numeri sulle principali attività
  • Oltre 19.000 ispezioni condotte in un anno tra ponti, viadotti e gallerie, portando l’aumento delle risorse dedicate alla manutenzione nel 2020 a più di 680 milioni di euro e a circa 800 milioni nel 2021. Tali monitoraggi sono stati eseguiti secondo tecniche di ingegneria e nuovi standard, successivamente ridefiniti e emanati a livello di settore dal MIMS, anche grazie alla partecipazione di ASPI ai tavoli tecnici istituiti per aggiornare le linee guida in materia di sicurezza delle infrastrutture. 
  • Adozione di un nuovo sistema di controllo delle opere d’arte, basato sull’intelligenza artificiale e l’Internet of Things. La nuova piattaforma di monitoraggio, sviluppata da Movyon, IBM e Fincantieri NexTech – utilizza l’intelligenza artificiale di IBM e si avvale dell’uso di droni, di IoT e modellazione digitale 3D di Fincantieri NexTech, innovando in modo radicale le attività di sorveglianza e monitoraggio di oltre 4.500 opere presenti sulla rete autostradale di ASPI, aumentando fortemente l’efficienza e la trasparenza di tali processi.
  • Un nuovo assetto organizzativo che vede la trasformazione o la nascita di nuove società controllate (Tecne, Free To X, Amplia, Movyon, Elgea) per presidiare nel dettaglio i singoli aspetti del piano industriale.
  • Significativi investimenti sul fronte della mobilità sostenibile, come l’installazione di stazioni di ricarica elettrica veloce (Free To X) e l’aumento della produzione di energie rinnovabili (Elgea), e dell’innovazione tecnologica, per fornire servizi digitali ai viaggiatori e aumentare la sicurezza e il comfort del viaggio (Free To X). 
  • Rilevante piano di assunzioni che, nei prossimi 3 anni, porterà ad assumere oltre 2.900 ingegneri, tecnici, ricercatori.

22 febbraio 2022 - Rete autostradale, audizione Tomasi, Amministratore Delegato ASPI comunicato stampa
5 novembre 2021 - Legalità, Autostrade per l’Italia e Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa insieme per un nuovo modello di compliance comunicato stampa
18 marzo 2021 - Innovazione: nasce Movyon, il primo operatore tecnologico per le nuove forme di mobilita’ autostradale e urbana comunicato stampa
   21 gennaio 2021 - Presentazione del piano industriale comunicato stampa
21 gennaio 2021 - Autostrade per l’Italia, a pieno regime piano di investimenti e manutenzioni. Al via la trasformazione in operatore integrato di mobilita’ comunicato stampa
16 gennaio 2020 - Il CdA approva le linee guida del Piano Strategico 2020-2023 di trasformazione dell’azienda comunicato stampa
2 dicembre 2019 - ASPI, sorveglianza delle opere d’arte affidata a un ATI composto da primarie societa’ altamente specializzate: Proger SpA, Bureau Veritas Nexta, Tecno Piemonte, Tecno Lab  comunicato stampa
30 gennaio 2019 - Assemblea dei soci comunicato stampa

11 febbraio 2022 - Autostrade per l’Italia in campo per formare le competenze della mobilita’ del futuro, a partire dalle scuole: attivati percorsi stem e borse di studio per attrarre nel settore talenti femminili comunicato stampa
18 gennaio 2022 - Autostrade per l’Italia: Passante, al via il progetto green per un investimento di 1,5 miliardi comunicato stampa
14 settembre 2021 - Autostrade per l’Italia: al via il cashback dei pedaggi sulla rete autostradale comunicato stampa
2 luglio 2021 - Autostrade per l’Italia, Tecne e Università Federico II di Napoli: online la piattaforma per candidarsi alle selezioni della “Si Academy” di San Giovanni a Teduccio comunicato stampa
18 marzo 2021 - Innovazione: nasce Movyon, il primo operatore tecnologico per le nuove forme di mobilita’ autostradale e urbana comunicato stampa
30 novembre 2020 - Autostrade per l’Italia: stanziati 67,5 milioni per il prossimo quinquennio per la sorveglianza delle 4500 opere della rete comunicato stampa
24 novembre 2020 - Autostrade Tech, IBM e Fincantieri Nextech: al via il nuovo sistema per il monitoraggio delle infrastrutture di Autostrade per l’Italia basato su intelligenza artificiale e internet of things comunicato stampa
12 maggio 2020 - Autostrade per l’Italia: completato dal nuovo consorzio di societa’ specializzate il primo trimestre di ispezioni su ponti e viadotti comunicato stampa

5 maggio 2022 - Holding Reti Autostradali completa l’acquisto dell’88,06% di Autostrade per l’Italia comunicato stampa
30 marzo 2022 - Efficacia del terzo atto aggiuntivo e dell'accordo negoziale del 14 ottobre 2021 comunicato stampa
17 marzo 2022 - Corte Conti: ammesso a visto legittimità atto su accordo MIMS-ASPI comunicato stampa
15 ottobre 2021 - ASPI: firmato accordo che prevede 3,4 miliardi di interventi per la collettività a carico della società, oltre che 13,6 miliardi di investimenti sulla rete autostradale comunicato stampa
8 luglio 2020 - Autostrade per l’Italia: sempre dato massimo supporto al commissario per la realizzazione del ponte di Genova comunicato stampa
14 luglio 2020 - Il Consiglio dei Ministri si è riunito martedì 14 luglio 2020, alle ore 22.54 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Giuseppe Conte. Segretario il sottosegretario alla presidenza Riccardo Fraccaro comunicato stampa
28 aprile 2020 - Approvati il progetto di Bilancio dell’esercizio 2019 e il Bilancio consolidato del Gruppo comunicato stampa