Comitato Controllo Rischi e Corporate Governance

Il Comitato supporta, le valutazioni e le decisioni del Consiglio di Amministrazione riguardo il sistema di controllo interno e gestione dei rischi e il governo societario. Coadiuva inoltre il Consiglio nell’approvazione dell’informativa finanziaria e non finanziaria.

Ai sensi del relativo regolamento, è composto da almeno 3 amministratori non esecutivi, in maggioranza indipendenti. Il Presidente è eletto tra i membri in possesso dei requisiti di indipendenza alla prima riunione utile. Almeno un componente del Comitato possiede una adeguata conoscenza ed esperienza in materia contabile e finanziaria o di gestione dei rischi.

Composizione del Comitato

Gaia Mazzalveri

Presidente - Consigliere Indipendente
DOWNLOAD CV

Christian Coco

Consigliere Non Esecutivo
DOWNLOAD CV

Dario Frigerio

Consigliere Indipendente 1
DOWNLOAD CV
(1) Tratto dalla lista di minoranza 

Ruolo del comitato

Il Comitato Controllo, Rischi e Corporate Governance ha il compito di coadiuvare, con un’adeguata attività istruttoria, di natura propositiva e consultiva, le analisi e le determinazioni del Consiglio di Amministrazione tra l'altro di:
  • sistema di controllo interno
  • entreprise risk management
  • approvazione delle relazioni periodiche di carattere finanziario e non finanziario;
  • governo societario

Attività del comitato

Il Comitato si riunisce con cadenza periodica, sulla  base del calendario annuale delle riunioni, per l’espletamento delle sue funzioni ed almeno ogni tre mesi al fine di esaminare l’informativa finanziaria periodica.
Nel corso del 2021, il Comitato Controllo Rischi e Corporate Governance, in carica fino alla data dell’Assemblea dei Soci del 29 aprile 2022, si è riunito 16 volte. La partecipazione media alle riunioni è stata del 93,75 %

Regolamento del Comitato

Il Comitato è dotato di un proprio Regolamento nel quale sono disciplinati la composizione, i compiti e le modalità di funzionamento del Comitato stesso aggiornato nel febbraio 2021 per recepire le raccomandazioni del nuovo Codice di Corporate Governance 2020.